Sabato sera in Oltrarno, perché siamo imbelviti

Una lettrice ci racconta una piccola esperienza, che moltiplicata per mille e mille, è quella di tutti noi.

Sabato sera in Oltrarno.

Sapete esattamente cosa intendo.

Ho la macchina in Via del Drago d’Oro.

Domenica mattina, da mezzanotte in poi, c’è la pulizia della strada.

Quindi, devo spostare la macchina, giusto?

Alle 20, non è proprio il caso: a quell’ora tutti noi residenti sappiamo di essere prigionieri in casa, e usciamo solo a piedi.

Ore 23.30, cioè mezz’ora prima che io debba spostare la macchina, scendo giù, salgo in macchina e vado a cercare un posto.

Piazza dei Nerli niente, Borgo San Frediano niente.

A Piazza del Carmine, macchine parcheggiate in ogni forma di fila mai inventata dalla fantasia umana. Che se il Comune di Firenze volesse risolvere tutti i suoi problemi economici, basterebbe mandare una squadra di vigili da quelle parti: ma il Comune evidentemente se ne frega, e – come sempre – i vigili non ci sono.

Al quarto giro della piazza (con quell’angolino per rallyisti davanti al Ristorante Napoleone, dove tra un Suv e l’altro ci passa giusto un motorino, mica la mia maestosa Fiat Punto), rinuncio, e vado a ovest.

Via Giacomo Zanella, niente, Lungarno Santa Rosa, uguale, di nuovo Borgo San Frediano, di nuovo Via dell’Orto, di nuovo verso il far West, fino a Piazza Pier Vettori, nulla.

Vabbe’, torniamo verso San Frediano, se il divieto vale per noi residenti, varrà pure per gli aperitivisti.

Errore: i camion delle pulizie arrivano solo dopo le 2 di notte, bisogna dare tutto il tempo che ci vuole agli oziosi per defluire. Se sei residente, per parcheggiare vicino a casa, devi aspettare che l’ultimo suvarolo sia barcollato alcolicamente sul proprio carro armato.

Magari se arrivo fino all’Isolotto, saranno solo quattro chilometri a piedi, l’ideale per una donna da sola a quest’ora…

All’una di notte, dopo aver inquinato Firenze per una ventina di chilometri, mi arrendo.

Metto la macchina esattamente dov’era, in zona vietata.

Una buona notizia: stamattina, sono andata giù a controllare.

Non mi hanno fatto nemmeno una multa: questa volta i vigili hanno dormito per tutti, pure per noi residenti.