“Pronti al duello in assemblea, per l’Oltrarno”

Dal Corriere Fiorentino di ieri (14.12.12)

“Pronti al duello in assemblea, per l’Oltrarno”.

Fronte Oltrarno, un quartiere inquieto. «Appena possibile voglio organizzare un’assemblea pubblica per vedere in faccia chi dice no al parcheggio sotterraneo in piazza del Carmine e perché attacca il sindaco – Questo sparuto gruppo di residenti, evidentemente, non sa che con i 250 posti di oggi in superficie una delle piazze più belle di Firenze continuerà ad essere rovinata da un tappeto di automobili. Mi prude la lingua: il Comune fa una cosa dopo 40 anni di discorsi e sento solo proteste».

Una sfida, quella del confronto pubblico con il sindaco, accettata dal comitato Oltrarnofuturo, il più agguerrito contro il parcheggio: «Ci siamo confrontati più volte con il Comune, anche per i “Cento luoghi”, e lo faremo anche con Renzi – spiega Vincenzo Bonaccorsi, uno degli attivisti – i toni del sindaco sono però offensivi: non siamo una sparuta minoranza, questa è una menzogna, e lo dico per il massimo rispetto per chi governa la mia città. L’Oltrarno è pieno di associazioni e tutti sono contrari a questo parcheggio».

Decisamente favorevoli al parcheggio sotterraneo sono invece gli artigiani di Cna: «E da anni che abbiamo un progetto sull’Oltrarno: comprende anche il famoso parcheggio, che risolve non solo i problemi di questa zona ma di tutto il centro storico – dice Alessandro Farisei – Noi siamo contrari a particolarismi e interessi di pochi».