Piazza del Carmine, Piazza Brunelleschi: l’incontro al Comune

CORRIERE FIORENTINO 30/1/2013

L’assessore: Carmine senza auto Ma sul parcheggio si rallenta
Oltrarno In Palazzo Vecchio faccia a faccia coni cittadini contrari

Dopo piazza Duomo e piazza Pitti, il Comune punta a pedonalizzare anche piazza del Carmine. A ribadire le intenzioni di Palazzo Vecchio è stato l’assessore alla mobilità Massimo Mattei durante l’incontro pubblico sui parcheggi sotterranei di piazza del Carmine e piazza Brunelleschi, lunedì sera nel Salone dei Dugento. Sotto la piazza, pedonalizzata quasi per intero, troverebbe spazio il contestato parcheggio interrato.

La riunione, alla quale era presente anche l’assessore all’urbanistica Elisabetta Meucci, è stata introdotta da Massimo Morisi, garante perla Regione, che ha ribadito le perplessità espresse dai cittadini. La maggior parte di loro si è detta contraria a entrambi i parcheggi interrati e ha manifestato preoccupazioni per la lunga durata dei lavori. In alternativa alla struttura di piazza del Carmine, è stata proposta la realizzazione di un altro parcheggio in superficie nell’ex Asi sul lungarno Santa Rosa o presso l’ex cinema Eolo. I residenti si sono detti preoccupati per l’eventuale riduzione della superficie della Ztl.

In merito al parcheggio di piazza Brunelleschi, i cittadini hanno espresso la loro volontà di realizzare un giardino al posto del parcheggio. A rispondere alle principali perplessità emerse è stato l’ingegner Giacomo Parenti, coordinatore area sviluppo urbano del Comune, che ha sottolineato come Palazzo Vecchio «non ha dato per scontata la pubblica utilità delle opere, che va attentamente verificata». Parenti ha poi precisato che «non sono necessari tre anni per l’eventuale realizzazione dei due parcheggi, ma molto meno». Sul parcheggio di piazza del Carmine, l’assessore Mattei ha poi aggiunto che «è intenzione dei Comune non spostare la porta telematica da piazza dei Nerli».

Jacopo Storni