Piazza Brunelleschi, le vie legali contro la movida

Segnaliamo, oltre a questo articolo apparso sul Corriere Fiorentino, l’indirizzo del sito del Comitato Piazza Brunelleschi.

CORRIERE FIORENTINO 17/5/2013
Piazza Brunelleschi e la prima alleata di Santa Croce
«Sì alle vie legali»

Il comitato Santa Croce è pronto al braccio di ferro con Palazzo Vecchio per difendere il sonno dei residenti dagli effetti della movida. I residenti di piazza Brunelleschi, invece, sono sul piede di guerra per tutelare le proprie abitazioni dagli effetti dei lavori per il parcheggio previsto proprio difronte all’ingresso della Facoltà di lettere e filosofia. Qui l’emergenza movida è ridotta, esplode solo sotto forma di rave nel corso delle feste universitarie e in alcune serate che coinvolgono americani e spagnoli. Ma prevenire e meglio che curare, e così dal comitato piazza Brunelleschi arriva il pieno appoggio all’esposto che i residenti di via dei Benci e piazza Santa Croce stanno preparando per fermare la movida.

«Il nostro principale obiettivo è impedire il parcheggio e risolvere la questione dei rom che affollano la piazza, ma siamo pronti a partecipare all’esposto del Comitato Santa Croce – commenta Alessandra Menchi, tra i fondatori del comitato nato a gennaio di quest’anno – Abbiamo sentito i nostri colleghi, appena pronta la bozza le daremo un’occhiata ma siamo favorevoli al ricorso alle vie legali e ad estendere gli stessi criteri per le nostre battaglie». Per l’emergenza movida piazza Brunelleschi non è di certo piazza Santa Croce, e di certo via dei Servi non è via dei Benci, ma anche da queste parti il martedì e il sabato è un continuo telefonare a polizia municipale e forze dell’ordine: G.Ce.