Oltrarno, i residenti di Via de’ Serragli e Via Romana in Palazzo Vecchio

Buongiorno a tutte/i,

Ieri, giovedì 5 settembre, in Palazzo Vecchio c’è stata l’audizione concessa al Comitato residenti Serragli Romana, da parte delle Commissioni consiliari ambiente e urbanistica, erano presenti i presidenti, Cruccolini (ambiente) e Dormentoni (urbanistica) e diversi consiglieri.

Carlotta Ansaldi ha letto il nostro documento ed esposto con molta precisione e ricchezza di argomenti le richieste del Comitato. Il documento che le riassume in sette punti e che alleghiamo nuovamente, è stato ufficialmente consegnato ai presidenti ed ai consiglieri.

Dopo la lettura del documento da parte di Carlotta, non solo letto, ma anche molto ben spiegato con tanto di applauso finale, ci sono stati numerosi interventi fra cui sinteticamente:

Lidia Castellani che ha parlato della chiusura del Ponte Santa Trinita il 25 ottobre prossimo con ulteriori prevedibili problemi di traffico e col ponte alla Carraia gia’ adesso congestionatissimo e con la pista ciclabile molto pericolosa che finisce “in bocca ai bus”, dello smog e dell’impossibilita’ ad aprire le finestre.

Paolo Rodari, sulla velocita’ dei mezzi in via Serragli, le vibrazioni e le crepe in casa e proposta dei parcheggi alternati, Ludovico Gualtieri, lo stesse cose per via Romana, con un simpatico ed alquanto emblematico esempio della misurazione della velocita’ dei bus dall’oscillazione dell’acqua nei bicchieri! Ha raccontato, poi, di
aver fatto la misurazione del tempo di percorrenza dei bus Ataf. Con le fermate in via Serragli ci mettono circa 4 minuti e due per via Romana! Praticamente nessuno va a 30. Ha regalato molte etichette 30 da mettere dietro le bici!

Carlotta Ansaldi ha esposto preoccupazione per i prossimi lavori in via Romana alla rete fognaria per collegare al depuratore e che saranno eseguiti da Pubbliacqua.

Andrea Peru ha argomentato alla sua maniera pacata, ma precisa soprattutto sui marciapiedi da terzo mondo in via Serragli e via Romana dove in alcuni punti sono solo 45 cm!

Cosi’ come Giovanni Carli che ha parlato sui marciapiedi da rifare ed ha spiegato che il pezzo che va da via della Chiesa a via del Campuccio e’ assolutamente degradato e da terzo mondo. Ha proposto anche l’ampliamento. Idem per via Romana.

Olivia Turchi dell’Associazione via Maggio ha precisato che appoggia in pieno tutte le nostre richieste e partepano a tutte le nostre iniziative in quanto via Maggio ha tutti gli stessi problemi di via Serragli e via Romana e che sono anni che lo fanno presente all’amministrazione, ma invano.

Un altra signora ha ribadito la necessita’ di intervenire sui tombini e le feritoie che durante gli acquazzoni si intasano dovunque!.

Maria Casini ha parlato sulla modalita’ delle riasfaltature di via Serragli e via Romana, specificando che i lavori dovranno essere fatti con risanamento totale e risolutivo del sotto manto stradale e non con una semplice asfaltatura superficiale. In prospettiva con la possibilita’ di visionare in anticipo i progetti presso gli uffici preposti.

Andrea Berti, presente con altri del Comitato Oltrarno Futuro, ha ribadito il No al parcheggio interrato in piazza del Carmine, la richiesta di centraline Arpat nelle nostre vie e non in Boboli e della Ztl 24/24h. per ovviare e frenare, fra l’altro, tutti gli aspetti negativi della movida notturna.

Tutti i consiglieri hanno apprezzato i nostri argomenti, hanno considerato serie e ben motivate le nostre proteste, Ornella De Zordo (opposizione di sinistra) ha detto di condividere tutti i punti del nostro documento, e ha chiesto che la Commissione intera li approvi e li recepisca in una mozione di indirizzo; il consigliere Tenerani (opposizione di destra) ha manifestato anche lui pieno appoggio, invitandoci a forme di lotta ancora più dure, ed ha richiesto che le Commissioni consiliari convochino il presidente dell’Ataf. Un altro consigliere ha appoggiato il progetto dei parcheggi alternati per moderare la velocita’ in queste vie.

A conclusione dell’incontro il presidente Cruccolini ha detto che le Commissioni si riuniranno per discutere delle nostre richieste insieme all’assessore Bonaccorsi, allo scopo di preparare un atto di indirizzo che sarà portato in Consiglio comunale, per impegnare il sindaco e la giunta a risolvere i problemi posti dai cittadini; il presidente
Dormentoni nel suo intervento ha detto di aver apprezzato il nostro documento per il modo in cui tutti i temi sono esposti e argomentati, e ha sottolineato due punti in particolare da lui condivisi: a) la questione della pavimentazione, che va fatta con interventi strutturali, con attenzione al sottomanto stradale e in modo che sia una soluzione di lunga durata b) l’opposizione a un parcheggio interrato al Carmine che sia aperto ai non residenti [ci sembra molto rilevante questa dichiarazione di un esponente importante della maggioranza consiliare].

Noi riteniamo che la riunione di ieri sia un fatto positivo, la serietà delle nostre richieste, la fondatezza degli argomenti è evidente, per questo ci dispiacerebbe molto e saremmo indignati se fosse vero quanto riportato ieri dalla Nazione secondo cui il sindaco avrebbe liquidato con una battuta quelli che “vogliono pedonalizzare
via dei Serragli”, se è così il sindaco deve scusarsi per aver alterato le nostre richieste che è suo dovere conoscere (perché sono sui tavoli di assessori e consiglieri) e dovrebbe rispondere nel merito e con rispetto per i cittadini. Vogliamo infine riaffermare che la nostra battaglia riguarda la vivibilità dell’intero Oltrarno, siamo
una voce del quartiere sostenuta dall’impegno di residenti in tutto il quartiere e continueremo, con il nostro stile pacato e determinato, nelle nostre iniziative.

Un caro saluto a tutti ed un grazie infinito a chi ha partecipato alla riunione in Comune!