La rivolta dei residenti d’Oltrarno “Troppe auto, non si respira più”

Da Repubblica:

La rivolta dei residenti d’Oltrarno “Troppe auto, non si respira più”

Tra le richieste Ztl per 24 ore, asfalto fonoassorbente, porta telematica in piazza Sauro

“Non possiamo più vivere in queste condizioni”. Il Comitato residenti di via Serragli e via Romana torna sul piede di guerra. troppo smog, troppo traffico: “Le istituzioni ci devono delle risposte ed è arrivato il momento di agire per farsi ascoltare”. La protesta ha come molla l’esasperazione dei residenti, che hanno quotidianamente a che fare con polveri sottili, vibrazioni e smog: “Il passaggio di mezzi pesanti come i bus, di auto e scooter sta creando seri problemi alle strutture delle case che si affacciano sulla strada e un disagio per i residenti che non rirscono più a condurre una vita serena nel proprio ambiente domestico”, scrive il Comitato. Che per lunedì prossimo annuncia un evento ‘flash-mob’ alle 17, all’angolo tra via dei Serragli e via Santo Spirito.

Cosa chiedono i residenti? Chiedono l’ampliamento della Ztl per tutte le 24 ore, riduzione del numero di autovetture e scooter in transito limitato ai soldi residenti, passaggio riservato ai bus in via dei Serragli e via Romana e una porta telematica all’inizio di piazza Nazario Sauro e il divieto di transito per pullman turistici e mezzi dei non residenti. Chiedono anche il cambio del percorso per i pullman turistici e l’asfalto fonoassorbente in via dei Serragli e via Romana. In più, limiti di velocità, una centralina di controllo della qualità dell’aria tra via Romana e via dei Serragli e il controllo dell’accesso alla Ztl da via del Campuccio.

(22 maggio 2013)