Illuminare Firenze

Segnaliamo questa importante iniziativa per il nostro Quartiere.

ILLUMINARE FIRENZE (con le nostre idee, creatività e capacità dialogica)
Confronti Creativi al Q1: i primi risultati, 9 marzo 2013 Palagio della Parte Guelfa

15.30 RESOCONTO DEI CANTIERI emersi dall’Open Space del 27 ottobre 2012

Apertura del Presidente del Quartiere 1

Valutazione del percorso (Toscana Concilia) Pregi/difetti, futuri sviluppi (13 maggio, La Notte Blu): Daniela Scaravilli

Primi risultati: Susan George

16.00 FIRENZE NEL FUTURO LONTANO

Presentazione della visione di Firenze: Inoltrarno

Presentazione delle proposte di mobilità di Paolo Ameglio

Domande dalla platea

16.30 FIRENZE NEL FUTURO IMMEDIATO

La ricerca di spazi per i cittadini: le loro esigenze (questionario Via Palazzuolo): Riccardo Vismara

Possibilità di sviluppo di un questionario sulla mobilità attuale: Tommaso Gori

Domande dalla platea

17.00-17.15 VISITA ALLA MOSTRA* I cittadini parlano a tu per tu con i proponenti

17.15 ILLUMINARE FIRENZE Incontro/confronto fra gruppi di cittadini e artisti:

Teatro-là: marionette, Bernard Vandal, Alessandro Grissolini

Passeggiate lungo l’Arno: Pino Gori, Elena Corna

Studenti dell’Accademia

la band “Piaceri Proletari”

il collettivo di architettura: chiudere Largo Annigoni per aprirlo al mondo

Proposta di arte del ‘900 per L’Altana (Piazza Tasso)

“Custode del Fiume”: marionette, Angela Batoni

Il capo ballo della Quadriglia: Massimo Castagna

18.30 I cittadini scelgono gli artisti per i luoghi che vogliono illuminare (prima calendarizzazione degli eventi).

*MOSTRA DELLE PROPOSTE EMERGENTI DAL PERCORSO DI PARTECIPAZIONE

Una nuova visione della città: mobilità più efficiente e sostenibile, maggiore vivibilità nelle piazze, innovativi criteri di pubblica utilità nell’amministrazione della città, riflessioni sull’uso degli spazi pubblici (sale in quartiere e centri anziani).

Principio

Una città a misura del cittadino, a misura dei più deboli. Un patrimonio da riscoprire dove il residente è il primo turista.

Desiderata

Rendere la città più vivibile e più accogliente

Proposta

Ridurre la necessità di mobilità, aumentare l’efficienza della mobilità.

Rispettare il diritto di mobilità ma domandarsi QUALE FIRENZE PER QUALE FUTURO?