Assemblea del Comitato OltrarnoFuturo

Il 14 marzo 2013, nella sala delle Leopoldine in piazza Tasso, si è tenuta l’assemblea convocata dal Comitato Oltrarno Futuro, per discutere quella che un cittadino presente ha chiamato la “vertenza Oltrarno”.

Nel corso di una discussione a cui hanno partecipato molti residenti sono stati ribaditi: il netto rifiuto del progetto di parcheggio interrato in piazza del Carmine; la volontà del quartiere che la Ludoteca Nidiaci, nei locali di via della Chiesa 48, con il giardino annesso, sia restituita ai bambini dell’Oltrarno; la necessità dell’eliminazione del traffico pesante dalle vie dei Serragli e Romana.

Per quanto riguarda il parcheggio i partecipanti all’assemblea hanno convenuto che oltre al rifiuto del progetto di Firenze Parcheggi e Trevi s.p.a., per il quale l’Amministrazione comunale, dando ascolto ai residenti, dovrebbe subito dichiarare l’assenza di pubblica utilità, è necessario ottenere che nel Regolamento urbanistico, di prossima approvazione, sia esclusa la possibilità di realizzare parcheggi interrati in luoghi come piazza del Carmine (come nel resto del centro storico sotto tutela dell’Unesco), dove è intollerabile che interessi speculativi a danno della residenza e del tessuto sociale del quartiere prevalgano su quelli della collettività.

L’assemblea ha poi ascoltato il resoconto dell’audizione delle Commissioni consiliari urbanistica, cultura e ambiente che si è svolta nel pomeriggio di ieri, sulla questione Nidiaci, alla fine della quale il presidente Dormentoni ha annunciato la presentazione in Consiglio comunale di una mozione di indirizzo su questo tema: i cittadini del quartiere saranno presenti e auspicano che il Consiglio impegni il sindaco e la giunta, in modo inequivocabile, a utilizzare tutti gli strumenti legali, le soluzioni amministrative, le risorse finanziarie necessarie al fine di acquisire definitivamente i locali della ludoteca di via Della Chiesa e il giardino nella sua integrità come beni pubblici, in coerenza con i vincoli urbanistici che attestano il prevalente interesse pubblico su questi beni.

In assemblea è stata anche data notizia della costituenda ”Associazione Amici del Nidiaci in Oltrarno” promossa da genitori e cittadini del quartiere .

Per quanto riguarda il traffico dei mezzi pesanti si è preso atto del fatto che i funzionari del Comune, che hanno di recente incontrato alcuni residenti, hanno finalmente verificato la gravità della situazione e si sono impegnati a collocare una porta telematica e un cartello di divieto di transito per i pullman in piazza Nazario Sauro: è una misura indispensabile, che va attuata rapidamente ma alla quale altre ne dovranno seguire, per es. riguardo ai bus dell’ATAF, delle quali i cittadini discuteranno partecipando a una Conferenza dei servizi dedicata a questo tema la cui convocazione è stata annunciata al Comitato Oltrarnofuturo dall’assessore Mattei pochi giorni fa.

La volontà dei cittadini di tutelare il quartiere dai progetti e dagli interessi di chi ne vuole snaturare l’identità, l’impegno a valorizzarne le strutture pubbliche, gli spazi di socializzazione, il valore artistico e culturale dei luoghi e dei monumenti, il tessuto sociale ancora vitale, sarà dimostrato con una manifestazione pubblica della quale sarà data notizia alla cittadinanza.

Il Comitato Oltrarno Futuro